Campagna & animali

Da sempre amante dei felini, non potevo rinunciare a riempirmi la campagna di gatti 🙂

nella mia campagna denominata “barrabò” sono presenti gatti di razza europea e soriana, molte sono le varianti, dal grigio chiaro al grigio scuro e al dorato. Il numero di individui è attorno a 10. Precedentemente erano presenti anche alcune varianti specifiche come la squamina e il gatto siamese. I miei gatti amano lo stile di vita selvaggio mescolato con un po’ di coccole e amicizia reciproca con noi, abitanti del loro territorio. La loro indole selvatica si osserva durante i vari periodi dell’anno nelle loro battute di caccia che a volte, terminano con il solito “regalino” al padrone! Una sorta di ricambio che loro ci offrono in cambio del nostro cibo e acqua a volontà.


Barrabo’ Ă¨ una regione geografica situata a sud-ovest di Porto Torres (SS) lungo la provinciale per Stintino-Alghero-Argentiera e lungo la congiungente della nuova SS131 – E25 con la strada dei due mari SP54 per Alghero. 

La strada SP34 la divide in due parti, una NORD oramai non più utilizzata a fini agricoli mentre nella parte SUD le attività di coltivazione avvengono oramai da più di un secolo da generazione a generazione, come si può osservare nella figura sottostante la SP34  divide il territorio in 2 parti. nella parte SUD si possono notare i confini naturali tra i vari lotti.

L’attività di produzione agricola della campagna perdura tutto l’anno, è stagionale, ed è essenzialmente incentrata sulla coltura di frutetti e ortocoltura. Sono famose le angurie, le zucchine, i pomodori e le patate. 

Sono presenti come animali domestici anche cani e galline ovaiole. Mentre come animali selvatici è possibile osservare grilli talpa, volpi, pantegane e topi anche di grande pezza, pipistrelli, ricci, biscie e anche molto di rado cinghiali. La presenza di acqua stagnante rende il clima molto adatto alla riproduzione delle fastidiose zanzare sia comuni (culex) che zanzare ti tipo tigre (attive sopratutto alla raccolta del sangue nelle ore diurne). Durante il periodo estivo la pace è interrotta dal caratteristico rumore assordante delle cicale maschio in cerca di femmine. Durante i cambi di stagione è possibile osservare lo spettacolo degli stormi di uccelli che si preparano alla migrazione.

Le attività antropiche sono molto legate alle attività ortofrutticole, ogni anno nel periodo di agosto si prepara la passata di pomodoro per l’inverno a venire selezionando i pomodori migliori raccolti durante l’estate, durante l’inverno si preparano i dolci tipici sardi del 1° novembre e di Pasqua mentre alcune volte col forno a legna si preparano pane e pizza dai sapori inconfondibili ed indimenticabili. Inoltre sono molto pregiati per le proprietà organolettiche i vini prodotti dalle viti, imbottigliati e fermentati sul posto. Anche l’olio di oliva ti tipologia extra-vergine è di ottima qualità.

Di seguito le immagini del terreno con i prodotti attuali (annata 2018):