Esame di stato e Albo dei chimici e dei fisici

Risultati immagini per ordine dei chimici e dei fisici sassari

In Italia, la professione di chimico è regolamentata dalla legge e subordinata al possesso dell’abilitazione professionale. Al termine del percorso di studi universitario, per esercitare la professione è dunque necessario sostenere un esame di Stato e iscriversi all’Albo dei Chimici.

Come precisato dal DPR 328/2001 che disciplina la professione, l’iscrizione all’Albo è obbligatoria per tutti i professionisti lavoratori autonomi o dipendenti”, compresi i dipendenti pubblici.

Albo Professionale dei Chimici: struttura e requisiti di accesso

Possono iscriversi all’Albo dei dottori Chimici i laureati del vecchio e nuovo ordinamento che abbiano superato lo specifico Esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione. L’albo professionale dell’ordine dei chimici comprende due sezioni:

  1. La sezione A, cui spetta il titolo professionale di chimico, alla quale possono accedere i laureati quinquennali al termine di uno dei seguenti percorsi magistrali:
  • Classe LM 54 (ex 62/S) – Scienze chimiche;
  • Clas­se LM 71 (ex 81/S) – Scienze e Tecnologie della Chimica industriale;
  • Classe LM 13 (ex 14/S) – Farmacia e Farmacia industriale.
  1. La sezione B, cui spetta il titolo professionale di chimico junior, alla quale possono accedere i laureati al termine di uno dei seguenti percorsi triennali
  • Classe L-27 (ex 21) – Scienze e Tecnologie chimiche;
  • Classe L-29 (ex 24) – Scienze e Tecnologie farmaceutiche.

Domanda di ammissione

Per sostenere l’esame di Stato è necessario presentare la domanda di ammissione su carta semplice, con l’indicazione della data di nascita e di residenza, solitamente nel corso di un anno solare sono in programma due sessioni di esami.

Quante sono e in cosa consistono le prove di esame?

L’esame di Stato, sia per la sezione A che per la sezione B, è articolato nelle se­guenti prove:

  • Una prima prova scritta su argomenti di chimica applicata;
  • Una seconda prova scritta su argomenti di chimica industriale o farmaceutica a scelta del candidato;
  • Una prova orale sulle materie oggetto delle prove scritte e su legislazione e deontologia professionale;
  • Una prova pratica consistente in analisi chimiche, quantitative o qualitative.

Fase finale:

Iscrizione all’Albo ovvero agli ordini territoriali 

Il professionista può iscriversi all’Albo del luogo di residenza o di domicilio professionale. Per informazioni sulla la documentazione necessaria per l’iscrizione è opportuno contattare direttamente l’ordine territoriale di appartenenza sul sito del Consiglio Nazionale